Non è ancora terminata la stagione dell’antincendio boschivo, che la nostra città ha dovuto affrontare una nuova emergenza, sopraggiunta con un po’ di anticipo: le forti precipitazioni. Solo pochi giorni fa i volontari diNSA Roma Nord erano impegnati in quella che può considerarsi l’estate più torrida e secca degli ultimi anni,affrontando un numero di interventi per incendio davvero alto. La nostra associazione era infatti attiva nel quartiere con l’utilizzo del modulo antincendio, impegnata a spegnere focolai ancora attivi in diverse zone del quartiere.
Ieri, domenica 10 settembre, la situazione si è letteralmente ribaltata e si è concretizzato l’allerta meteo da più parti annunciato sulla capitale già da diversi giorni. Dopo una notte di reperibilità per l’arrivo di una perturbazione e l’inizio delle possibili piogge, sin dalle prime ore del mattino i volontari di NSA hanno effettuato vari interventi attraverso l’utilizzo dell’idrovora. La mattina li ha visti impegnati, su attivazione della Sala Radio della Protezione Civile, in operazioni di soccorso tra Viale Jonio, Via della Cecchina e limitrofe per allagamenti di alcuni negozi e per aiutare un’auto rimasta in panne sulla strada completamente immersa dall’acqua. Nel pomeriggio si sono resi disponibili per un intervento nel quartiere Centocelle, dove si era allagato un seminterrato, e nello svuotamento di un garage nei pressi di Porta di Roma. Grazie all’impegno di questi volontari, che prontamente si sono resi disponibili alle operazioni di soccorso, molte persone in difficoltà in un quartiere tra i più colpiti dalle forti precipitazioni, sono riuscite a fronteggiare l’emergenza degli allagamenti e potute tornare alla normalità in poche ore.
La stagione dell’antincendio boschivo non si è ancora conclusa e vedrà NSA disponibile sul fronte degli incendi sino alla fine del mese. Tuttavia la nostra associazione sarà pronta ad affrontare anche altre emergenze, come quella delle alluvioni e degli allagamenti per tutto il periodo autunnale/invernale: la sua ragion d’essere, il suo scopo principale è quello di “proteggere” i cittadini da tutti i pericoli in cui possano incorrere e opererà sempre in sua difesa per contribuire a garantire sempre una vita migliore in un ambiente migliore.

RAFFAELLA BATTISTON